sabato 14 marzo 2009

Ragioneria

 

Ho fatto una scommessa con le mie amiche di patchwork.

La scommessa era: riusciranno delle ragazzine di 2° e 3° ragioneria a fare una presina a mano nel tempo di due ore?

Sono stata invitata dalla preside di questa scuola a tenere delle ore di laboratorio per avvicinare queste ragazze a un mondo a loro sconosciuto.

Ho accettato piena di entusiasmo, ma confidandomi con parecchie amiche, mi hanno detto tutte che adesso le ragazze non amano questi perditempo e non avrei avuto tempo a sufficienza per fare il lavoro.

Io non manco di parola e per accelerare i tempi ho solamente tagliato il tessuto.

Ho vinto la scommessa, il manufatto è stato eseguito da alcune completamente e  qualcuna no.

Non avevano mai preso in mano un ago e a tutte ho dovuto fare i nodi in fondo al filo.

Per le esperte un four patch è niente, ma loro hanno tagliato i cartoncini, imbastiti, assemblati, messa l’ imbottitura e chiusi.

Niente appendino, preferivano tenere un piccolo cuscino.

Sapete come le ho convinte?

Quando mi hanno detto che non avevano mai preso in mano un ago, ho chiesto loro di prendere il loro cellulare e fare un messaggio.

Pollici e indici scorrevano veloci sulla tastiera.

Se queste quattro dita sanno scrivere così velocemente , ragioneria 007edit ragioneria 001edit ragioneria 002edit ragioneria 003edit ragioneria 006edit sanno anche cucire.

10 commenti:

brunella ha detto...

BELLISSIMO Annamaria,ci sei riuscita!!!!scommetto che si sono anche divertite?!? mi auguro che sia l'inizio di altri incontri,di altre scommesse di questo genere..
bacioni
Brunella

Lorenza ha detto...

Bravissima! sicuramente hai gettato dei semi che prima o poi germoglieranno.

il castello di stoffa ha detto...

I giovani d'oggi (parlo dall'alto dei mei 56 anni) non sanno di avere delle capacità perché non le hanno mai esplicitate.
Ben vengano persone come te che hanno la disponibilità a farle emergere!

Floriana ha detto...

brava!!scometto che vorranno cucire ancora,ciaooo aspetto le foto di milano

Simonetta ha detto...

Lo sapevo io che ce l'avresti fatta!!!Brava Anna e brave a tutte loro!

Luz ha detto...

Mi sembra un'iniziativa meravigliosa!!!
E la trovata di fargli scoprire quanto sono veloci con la tastiera e quanto possono esserlo anche per altre cose impensabili per loro, una vera delizia. Bravissima.

Anonimo ha detto...

BRAVA ANNAMARIA ! sono veramente contenta del tuo successo e stai sicura che il ricordo di queste due ore accompagnera' a lungo le ragazze

adriana - milano

Grazia ha detto...

Io sono convinta che la grande donna sia tu...e lo dico sul serio Anna Maria!
Sei riuscita in un'impresa che io avrei giudicato impossibile...brava!!!

Cristina ha detto...

Un post che mi da tanta speranza, per mia figla che odia il cucito....comunque giorni fa mi è arrivto un siggy, leggo la lettera e guardo la foto e ho pensato questa signora ha la carta da lettere con la foto della figlia, poi leggo meglio e scopro che il siggy lo ha fatto una ragazza di 15 anni sono rimasta colpita e non finivo mai di riguardare e rigirare questo bel siggy.......ti dirò una vera sorpresa..........
Grazie per il tuo voto :O)))))
un bacione
cri

Marzia ha detto...

Penso che hai fatto una bella scommessa e sono contenta che hai vinto, non è del tutto impossibile, io l'anno scorso ho fatto cucire a dei bimbi dei bottoni sulle teste di collant imbottite con la segatura!! bhè anche un bimbo l'ha voluto fare!!
bacioni
marzia

contatore stagioni

Pasqua